Cuba

Cuba dove la birra costa piu dell aragosta

Cuba novembre 2017

Le mie tappe a Cuba

 havana vecchia,varadero,guanabo,havana vedado.

Cominciamo a parlare di soldi

1 CUC = 1 $US (peso convertible) \ 1 CUC = 24 CUP (peso cubano o moneda nacional)

    1 cuc = 0,84 cent di euro

I turisti solitamente utilizzano solo il peso convertibile, cioè il CUC (in giro tutti pronunciano “se u se” per l’appunto CUC in spagnolo), ma avere in tasca un po’ di moneda nacional, cioè il peso cubano, comporta diversi vantaggi: prima cosa si possono utilizzare i carri particular (prezzo corsa 10 pesos), basta fermarli sulla strada e chiedere se stanno andando verso la vostra direzione, secondo vantaggio è quello di poter mangiare nella calle proprio come fanno i cubani, magari un panino, un caffè espresso, un gelato, quello che vi pare insomma.

Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 3)

Quando salite su un carro particular pagate subito onde evitare spiacevoli inconvenienti perchè i taxisti ci provano sempre a chiedere peso convertibile.

Altro consiglio: in un ristorante dove si paga in moneda nacional, chiedete sempre il menù con i prezzi o altrimenti vi presenteranno un scontrino in CUC da capogiro! Io l’altra settimana mi sono incazzato con un tipo che voleva incularmi e, minacciandolo che avrei chiamato la polizia, ha trasformato lo scontrino da 38 CUC a 300 CUP cioè poco più di 10 euro.

Dove si cambiano i soldi?
In giro vedrete degli uffici chiamati CADECA. Per cambiare i soldi serve il passaporto a portata di mano.
Consiglio: quando cambiate gli euro in CUC, cambiate successivamente 10 CUC in 240 CUP.

La carta visa è pienamente accettata, anche se e’ successo che avevamo due carte identiche ,una si e’ smagnetizata e l’alltra funzionava perfettamente,mentre le carte del circuito MAESTRO, la Master Card e la carta Bancomat  non risultano sempre operative.

ogni operazione fatta dentro la banca,bisogna mostratre il passaporto e firmare la propia carta con la stessa firma del passaporto, o non si effettua l’operazione.

E’ VERO CHE LE GNOCCHE CUBANE NON POSSONO CAMMINARE A LATO DEI TURISTI???

E’ vero solo in parte, nel senso che rischiano soltanto le jineteras.
Un ragazza normale non teme assolutamente nulla perchè il suo carnet (carta d’identità) è pulito, senza segnalazioni, di conseguenza non è perseguibile di reato.
Tuttavia la polizia riconosce a vista se una chica è jinetera oppure se è una ragazza normale.

SI POSSONO PORTARE GNOCCHE IN HOTELS?

Adesso si può, ad esempio l’hotel Lincoln in Avenida Italia fa pagare 28 CUC la singola più 18 CUC nel caso portiate in camera un chica, ovviamente deve essere registrata alla reception.ma sconsiglio hotel e prendere una casa particulares.

GNOCCAPAY

Ci sono 3 modi per trovare la gnoccapay:

Locali/disco
Qui c’è poco da raccontare, sapete già come funziona.
Si scambiano gli sguardi, sorrisi, un drink, qualche bacio, dopodichè inizia la contrattazione.
Io sono sempre stato fedele ai miei 50 CUC anche se la gnocca inizia a contrattare da 80 CUC.
Comuque dipende molto da dove vi trovate e che tipo di gnocca vi trovate di fronte.
Sappiate che dovrete contrattare anche il taxi perchè sono loro amici ed è tutto un magna magna: io solitamente facevo 50 CUC + 10 CUC per andata e ritorno.

GNOCCA INDIPAY

Ho già scritto in precedenza che all’Havana è molto semplice broccolare con ragazze normali e il momento migliore è la mattina per i vari parchi e negozi oppure nel pomeriggio tardi sul Malecon o Coppelia.

Io solitamente mi trovavo bene a “lavorare” con le commesse dei negozietti sia in Centro Habana, sia in Obispo, ma ho avuto numeri di telefono anche da bariste in caffetterie o semplicemente fermando chicas per la strada.

Altro modo è quello di chiedere al vostro dueno/duena se ha qualche chica buena da presentarvi… Sarà sua premura portarvi a casa una amica “bisognosa” che faccia la funzione della findanzatina fino a quando non vi stuferete 

La gnocca indipay, a differenza della gnoccapay, può rimanere a casa vostra a fare la “fidanzatina” e non son tutte uguali.

NOLEGGIARE UN AUTO: ne vale la pena?

Qualche tempo fa aprii un post chiedendo info sul noleggio delle auto ed ora che sono stato all’Havana mi sono fatto un’idea più chiara, basandomi anche su consigli di italiani che vivono lì da tempo.
I Rentalcar si trovano facilmente in giro per la città e affittano utilitarie mediamente sui 50 CUC al giorno, però se prevedete di stare solo all’Havana non conviene perchè, prendendo taxi e/o carri particular, non si arrivano a spendere più di 15/20 CUC al giorno.consiglio il taxi particular.
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 3)

DESCARAOS

Chi è il descarao? Il descarao è l’addescatore di turisti.

Come lavorano? Solitamente utilizzano sempre le stesse tecniche: vi fermano per la strada con una banale scusa del tipo “ma sai che tu sembri proprio un cubano?” oppure “italiano??? Wow! Io ho amici in Italia!!! blablabla….”
Fanno in modo di apparire persone simpatiche e socievoli dopodichè, una volta che hanno guadagnato la vostra fiducia, vi propongono qualche cosa da fare o comprare dove ovviamente loro avranno delle commissioni, ad esempio vi porteranno a bere qualcosa in qualche locale con la scusa che c’è il festival della musica, oppure, vi porteranno alla cooperativa dei sigari dicendo che solo per qual giorno la cooperativa rimarrà aperta al pubblico vendendo sigari a prezzi stracciati…….. OCCHIO PERCHE’ SONO TUTTE FREGATURE!
Per una scatola di sigari di bassissima qualità da 25 possono chiedervi anche 150 CUC, io sono riuscito a scendere a 40 CUC per capire quanto fosse il loro guadagno perchè un negozio in San Rafael vende la stessa scatola a 25 CUC.
I sigari comprateli solo da qualcuno di fiducia!!!!!!!!!!!! ,sono i migliori attori al mondo,come recitano loro,nessuno.

Tornando ai Descaraos, per mandarli via ci sono diverse cose che potete fare: la prima è fargli capire che non siete dei polli, che siete all’Havana da un paio di settimane e che ci venite spesso in vacanza, meglio se la conversazione avviene in spagnolo, in questo modo mollano subito il colpo perchè sanno che non possono fregarvi, oppure basta dire che vi stanno molestando, la parole molestia per loro equivale prigione e vi lasceranno subito stare.

LE TELEFONATE A CUBA

Telefonare a cuba I telefoni funzionano molto bene a Cuba e i cubani amano parlare al telefono.

Le tariffe interne sono estremamente economiche, sia locali che provinciali.

Ma, le chiamate fatte dall’estero verso Cuba e viceversa sono le più care del mondo.

Per chiamare Cuba è necessario comporre il prefisso internazionale +53. Se chiami all’Avana, devi aggiungere al prefisso internazionale (+53)

Il prefisso della città che in questo caso è il 7 e dopo le 7 cifre del numero telefonico della persona da chiamare.

Chiamare invece nelle altre province è più complicato. I numeri telefonici nelle altre province sono composti da sei cifre ed il prefisso invece è di due.

Se chiami dall’estero in una provincia di Cuba : + 53 pp xxxxxx (il p è il prefisso di due cifre e x è il numero)

Se sei in una provincia di Cuba e vuoi chiamare un vicino : xxxxxx

Se sei in una provincia di Cuba e vuoi chiamare in un’altra provincia :

Se sei all’ Avana e chiami in un’altra provincia : 0PP xxxxxx

 

Il cellulari a Cuba funzionano molto bene però il costo della chiamata è molto caro. Le chiamate dall’estero fatte verso un cellulare di Cuba non hanno alcun costo per un cubano, ma le chiamate interne tra telefoni cellulari a Cuba hanno un costo sia per chi chiama e sia per chi riceve.

I cubani pagano anche quando ricevono la chiamata sul cellulare da un telefono fisso ed in CUC.

Questo tariffa è quindi molto costosa per un cubano, che spesso risponde solo se sa chi lo sta chiamando ma perdendo sempre pochissimo tempo.

Il turista ha inoltre la possibilità di richiedere una sim prepagata (Valida 45 giorni e prorogabile in seguito).Il costo di questa sim è di 3.00 CUC giornalieri (+ 6,00 al giorno se volete anche affittare un cellulare).Oltre a questi costi sarà necessario effettuare una ricarica iniziale con importo non inferiore ai 10 CUC.

3 CUC al giorno + costo chiamate (se volete affittare un cellulare dovete aggiungere altre 6 CUC giornalieri).

Se volete inserire la scheda nel vostro cellulare è possibile a condizione che lo stesso disponga della tecnoligia GSM 900MHz.Il contratto lo potrete stipulare in aeroporto al Terminal 3, nel centro commerciale Cubacel, si trova lì.

TARIFFE CHIAMATE
Chiamate Nazionali
Cellulare che da origine alla chiamata 0.35 0.10
Cellulare che riceve la chiamata da un altro cellulare Gratuita Gratuita
Fra Cellulari prepagati Tariffa (CUC per minuto)
Normale Ridotta
Cellulare che da origine alla chiamata 0.35 0.10
Cellulare che riceve la chiamata da un altro cellulare Gratuita Gratuita
Effettuata o ricevuta Tariffa (CUC per minuto)
Normale
Cellulare che da origina alla chiamata 0.35
Cellulare che riceve la chiamata da un altro cellulare
Tariffa Normale: (7:00 am alle 10:59 pm) Tariffa ridotta: (dalle 11:00 pm alle 6:59 am)
Chiamate Internazionali
Tariffe chiamate internazionali Chiamata ricevuta dall’estero
Destinazione Tariffa
America del Nord, America Centrale, America del Sud (eccetto Venezuela ). 1.60 Gratuita
Venezuela 1.40
Resto del mondo 1.80
INVIO E RICEZIONE SMS
Ogni  SMS inviato SMS entrante
Nazionale Internazionale
0.09 1.00

 

documenti per cuba

passaporto che non scada dopo 6 mesi

Entrerete con un visto valido trenta giorni , oltre al biglietto A/R é richiesta l’assicurazione medica(2 euro circa al giorno).

stessa agenzia dove hai acquistato il biglietto la puo’ fare oppure si puo’ fare online con EURASSISTANCE, con 40 o 50 euri ve la cavate oppure ve la fanno all’aeroporto

Havana vecchia

Nelle case particular i prezzi oscillano fra i 25 e i 35 al giorno. Non andate assolutamente a pranzo o cena in ristoranti dello stato, fanno tutti schifo, quasi tutti. La paladar, piccole trattorie casalinghe, vi garantiscono più qualità a buoni prezzi dai 10 ai 20.

Non comprate sigari dai ragazzi che ve li offrono in strada, sono tutti taroccati, vi offriranno Cohiba Esplendido a 40 la confezione di 25 sigari ma sono taroccati, spazzatura, merda. Col proprietario della casa dove andrete non andate oltre il rapporto concernente l’affito della casa poiché se siete dei novellini vi consigliano luoghi dove prendreranno delle comissioni alte.

Se restate più di un mese, pochi giorni prima della scadenza, procuratevi presso una qualsiasi filiale del Banco Metropolitano un francobollo (sello) di 25 CUC presentandovi col passaporto e facendo una fila di almeno mezzora. L’ufficio mligratorio si trova al reparto (quartiere) Flores, dopo Miramar, vi costa fra i 5 e i 10 CUC per arrivare in 15/20 minuti. Aperto solo il mattino dovrete poi riempire un formulario e presentare ancora l’assicurazione medica valida per il periodo di prorroga senno ve la fanno loro.

Ai cubani, come ai caraibici in genere, la voglia di lavorare non gli é mai saltata addosso per il caldo ed il loro modo di essere quindi immergetevi nelle loro flemma sapendo che per una cazzatina da dieci minuti perdete la giornata ma non la notte che vi aspetta al leccaggio di meravigliose passerine. Gli ufficiali migratori sono tutte donne giovani, militari ed hanno un comportamento di regola autoritario che gli é imposto ma nella realtà sono donne, ragazze estremamente dolci e disponibili a chiarire ogni vostro dubbio, parlano quasi tutte anche l’inglese.

havana vecchia
A Cuba é proibitissimo l’uso di droghe di ogni tipo ma voi siete a Cuba per la pàssera quindi non date corda a chi vi offre erba o coca. E’ anche proibito fare sesso con minori di sedici anni, esigete sempre un identificazione se vedete che la gnocchina stuzzica il vostro biscotto e pensate sia troppo giovane.

I parchi gnocca sono nelle due “Casa de la Musica” una in Galliano, l’altra a Miramar. All’Avana Vecchia di giorno si cucca camminando per la calle Obispo arrivando fino alla Plaza Vieja, molto bella con la Casa de la cerveca.
Nel Parque Central a fianco dell’ Hotel Inglaterra c’e una pasticceria francese dove troverete un buon assortimento di paste e croissant per fare colazione. e poco distante, all’angolo fra calle Prado e calle Nettuno un ristorante italiano bello e con buona qualità di cibo e prezzo e con un servizio più garbato e professionale si chiama appunto Ristorante Prado y Neptuno.

Attraversando il Paseo del Prado c’é la Società asturiana con tre o quattro buoni ristoranti e al pian terreno un bar moderno con musica dal vivo di sera e dopo mezza notte arrivano un po’ di fighette a caccia di turisti.
Le più belle fighe in assoluto all’Avana le trovate nei locali di Miramar e sono: “La Meson’ dove si trovano tutte le modelle che sono anche tutte puttane educate che chiedono 80/100 CUC o anche a “La Cecilia” bel locale con tante belle fighe e il “Dos Gardenias”.

Al quartiere Vedado c’é il Capri o Salon Rojo dove c’é un discreto parco gnocca come anche al Teatro “Bertold Brecht” in calle Linea e “J” o “G” e li per chi é bello simpatico furbo e presentabile si puo cuccare senza pagare. Io già da anni sono fuori target e dunque: Largo ai giovani.
Per chi vuole cuccare in spiaggia eviti Varadero, il posto più palloso del mondo per noi cacciatori di gnocca ma paradiso per famiglie cubane che non hanno visto altro se non in TV e anche meta di impacchettati turisti “all inclusive” che vanno a ubriacarsi per tutto il tempo bevendo e mangiando merda. Mentre invece si cucca bene in spiaggia a Marazul che ci arrivate con un taxi per 15/20 CUC o in un modernissimo bus per turismo con un biglietto di 5 CUC A/R con frequenza ogni mezzora partendo dal Parque Central.

A Marazul ci sono alcuni chioschi, non quelli sulla spiaggia ma appena fuori dove si mangia bene economico e pulito.
Una piaga feroce a Cuba é la connessione a internet. Vendono negli hotels delle schede da 6 CUC che durano un ora e sono lentissime.

All’angolo Malecon/Galliano, poco distante dalla Casa della Musica, c’é l’hotel Deuville con dentro una discotechina che da mezza notte in poi si riempie di fighine che vengono dalla provincia a smarchettare, io abitando a cinquanta metri ne ho prese su parecchie che chiedono 50 CUC ma pou una volta a casa gli dico che di quei 50 CUC ne devo pagare 20 o 25 per l’affitto della stanza e si accontentano di 25/30 ma non tutte.

Quando vi chiedono di dove siete non dite che siete italiani se siete di Roma o di Napoli perché il resto dell’Italia é popolato di gente per bene, cordiale, sensibile e disponibile. O meglio se siete romani o napoletani statevene nei vostri cessi a casa vostra a fottervi gli uni con gli altri che il resto dell’Italia é bello e pulito ne ha piene le palle di essere confusa con voi

varadero

Parti dal presupposto che non è Cuba.

Ci sono alcune disco carine come ad esempio Cabaret continental(20 CUC d’ingresso se non ricordo male), sennò la casa de la musica(il lunedì entrano tutti i cubani perchè il prezzo è di 5 pesos cubani ed è facile trovare delle habanere che vanno per abbordare dei turisti(sempre abbondanti ed ovunque).

Sennò so che organizzano feste in spiaggia il giovedì ma senza invito non vai. IO dovevo andarci perchè prima di partire avevo legato con delle persone del posto. Poi però la festa è stata annullata a causa del lutto nazionale per la morte di Chavez.

varadero cuba

Poi so che c’è una bella disco fatta in una grotta(non ricordo il nome però). Considera che vista la poca gente presente a Varadero, ogni sera c’è una serata in una disco differente. Se sbagli posto puoi farti solo delle seghe ed ubriacarti con il barista.

Comunque la cosa migliore è chiedere consiglio alla gente del posto. Sopratutto ragazzi e chicas conosciute per la strada. Qua però danno molta meno confidenza visto che non possono intrattenere rapporti con turisti.

menu' varadero

Per quanto riguarda le case particular, con divieto di portare ragazze di ogni nazionalita’ so che quelle a Varadero sono più belle  e più care rispetto che negli altri posti in quanto non ve ne sono molte ed i turisti brulicano per le strade(io ero in hotel però la comodità di avere casa tua credo sia impagabile a cuba).

Eventualmente posso informarmi tramite delle persone che abitano lì per conoscere le novità e darti qualche nome da contattare all’arrivo. Ma se posso consigliarti, non stare più di 2 o 3 giorni a Varadero…… Piuttosto gira……

Il mare è molto bello anche nella baia dei porci a 2 ore di macchina. Posti meravigliosi e lì c’è Cuba…… Sennò con autobus Viazul arrivi a la habana in 2 ore circa…, il wifi si trova solo al centro commerciale, con le ricariche da 1 euro, oppure la sera alla casa della musica le rivendono a 3 euro .Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 3)

guanabo

città sicura basta essere svegli e decisi, seguirei consigli del forum e del padrone di casa chiedere carnet, uscire con pochi soldi il resto e bene tenerli nella casa particolar dentro la valigia chiusa con il lucchetto a chiave, tanto la valigia pesa circa 20 kg col cazzo che la chica esce senza che io mi posso rendere conto che mi frega la valigia inteso

città piena di vita e discoteche con tanta ma tanta gnocca, pero qui le ragazze sono furbe, astute e sveglie insomma provano un po’ tutte a fregarti;

1 poliziotto ogni 4 persone, puoi bere una birra con una chica ma nei bar, non poi passeggiare con lei, devi dargli appuntamento alla casa dove ti trovi,oppure farti seguire a piedi ad 1 km circa di distanza,e’ vietato passeggiare con loro!

all’occhio sembra una citta pericolosa,ma nulla di tutto cio’ ,qualsiasi problema basta chiamare la polizia e intervengono subito.

guanabo cuba

Di seguito una bella recensione su guanabo

Nel 3D cui ho fatto cenno sopra non ho trovato scritto molto, anche se alcune considerazioni fatte da @Elyonky e da me condivise forniscono già in poche righe un efficiente spaccato che renderebbe quasi inutile aggiungere qualcosa. Tuttavia, il desiderio di dare il mio contributo a onorare la trascurata Guanabo ha prevalso anche sulla mia avanzante indolenza.

Di seguito quindi fornisco alcune informazioni sullo stato attuale della situazione condite da qualche commento e suggerimenti di base giusto per completezza, che mi auguro siano utili per i più, concedendomi eventualmente delle valutazioni più personali sulla località e su Cuba in generale in un secondo momento. In ogni caso, e sicuramente, non si tratta di una vera e propria recensione, magari di questo o quel soggiorno, non rientrando una loro divertente stesura o cronistoria nelle mie abilità, natura, appunti e ricordi pur se anche recenti.

Come già sottolineato da @Elyonky e @boavida in quel sopramenzionato 3D, sarebbe alquanto pretenzioso paragonare la situazione attuale a quella dei fasti dell’ ormai lontano passato, realtà del resto comune a gran parte delle classiche mete vacanziere a primario interesse scopereccio e non e che tutti noi non più giovanissimi lamentiamo continuamente.

Tuttavia, Guanabo rimane ancora una località capace di soddisfare pienamente i veterani semi-residenti e, a mio avviso, di offrire un piacevole soggiorno al turista giovane e meno giovane che non aneli necessariamente alla confusione e al sovraffollamento continuo.

guanabo cuba

Guanabo è una cittadina di 12000-15000 abitanti posizionata a circa 25-30 km a Est dell’ Havana e che fa parte delle cosiddette Playas del Este assieme a Alamar, Boca Ciega, Tarara e Santa María del Mar (sconsigliata vivamente pur essendo dotata di migliori strutture alberghiere di Guanabo perchè rivolta ad un turismo tranquillo e di tipo familiare o di inconsapevoli), Permette così di allontanarsi dai ritmi della grande città, pur avendo questa volendo sempre facilmente raggiungibile.

Vi si può godere di un mare che pur non essendo il migliore di Cuba rimane sempre decisamente bello e con possibilità di diversivi, e usufruire di un parco gnocca che pur non essendo certamente paragonabile come qualità media a quello del paio di locali più famosi della capitale è sempre in grado con qualche degno esemplare nelle serate buone di soddisfare anche gli esigentissimi. Il tutto a costi competitivi con l’ Oriente Cubano.
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 3)
Iniziando dai trasporti, volendosi recare a Guanabo dall’ aeroporto internazionale José Martí in taxi particular si spendono 30 CUC che possono scendere anche a 25 CUC o anche meno sapendosi muovere un po’ e/o tramite conoscenze. Da L’ Habana zona Vedado si spendono invece tipicamente 20 CUC.

In paese è presente una stazione di taxi particular.

Una volta a Guanabo, se poi uno vuole e non si preoccupa della necessaria buona ora e mezzo per tratta, con soli 1 CUC si può raggiungere il centro dell’Havana in taxi collettivo, broccolare in città durante la giornata e poi tornare a casa nel tardo pomeriggio eventualmente con la selvaggina in saccoccia.

Oppure ci si può organizzare con auto e chauffeur che per una cifra in genere variabile fra i 25 e i 35 CUC a seconda di dove ci si vuole recare e dei vari giri in programma vi accompagna a L’ Havana e attenda che facciate i vostri comodi per tutta la serata per poi riportarvi a Guanabo auspicabilmente in ottima compagnia.

La vita diurna di Guanabo fino a metà/tardo pomeriggio si concentra inevitabilmente nella spiaggia. Il costo di un lettino per la giornata è di 2 CUC e altrettanti per un ombrellone in caso non si voglia eventualmente sfruttare l’ombra di una palma nelle ore più calde.

Purtroppo i margini di manovra con le chicas soprattutto rimanendo nella parte di spiaggia più servita sono alquanto ridotti perchè la polizia gira e ci sono pure telecamere rendendo quindi il reciproco abbordaggio balneare alquanto problematico pur magari avendo stretto un po’ di amicizia con i poliziotti locali. A questi non basta certo offrire qualche pacchetto di sigarette o una bevuta per chiudere entrambi gli occhi davanti a situazioni plateali da parte di recidive.

guanabo cuba

Si può comunque trascorrere un paio di ore di mare piacevole affittando un piccolo catamarano a vela (tipo Hobie Cat 15) e magari arrivando fino alla vicina barriera corallina o facendosi portare da uno dei ragazzi della scuola alla vicina spiaggia di Santa Maria per fare qualche bordo in kite (per chi ne è capace, ma organizzano anche corsi per neofiti).

Il costo di affitto richiesto per il catamarano è di 12 CUC l’ora, per il kite surf 30 CUC l’ ora. Per il corso kite di 8 ore di cui oltre la metà in acqua richiedono 150-180 CUC. I prezzi si possono sempre cercare di trattare leggermente soprattutto diventando clienti regolari. Portando la vela del kite da casa il costo di affitto della tavola si riduce ovviamente marcatamente, ma al prezzo di seccature per trasportarla a Cuba e di eventuali rotture di scatole alla dogana.

Nei week-end la spiaggia di Guanabo si popola di famiglie Cubane dell’Havana e delle campagne limitrofe a volte rumorose. Soprattutto in tali casi il relax va necessariamente a farsi benedire. Attenzione anche a non trovarsi in mezzo ai casini che a volte scoppiano dal nulla e senza preavviso con bottiglie e oggetti vari che volano da tutte le parti.

Sono famose, anche se fortunatamente non frequenti, infatti le risse furibonde alla tutti contro tutti che la stessa polizia fa fatica a sedare pur inviando regolarmente e puntualmente come deterrente la celere fin da metà pomeriggio quando l’ alcol ingurgitato dai più ha ormai raggiunto i livelli di guardia. Sabato e domenica quindi è consigliabile organizzarsi per fare altro o andare altrove.

Tolti questi giorni in spiaggia si sta molto tranquilli, anche se andando a bagnarsi non bisogna mai lasciare incustodite neanche le ciabatte. Basta comunque portare i propri oggetti dal personale dei lettini e ombrelloni per potersi godere la bella acqua cristallina in santa pace.

Arrivate le 5 del pomeriggio, il viale principale (Avenida 5a.) si popola di fanciulle molte delle quali a caccia di turisti in maniera più o meno spudorata.

Anche in questo caso occorre fare attenzione, o meglio le ragazze presteranno molta attenzione ai poliziotti e soprattutto al loro umore o direttive. In alcune giornate non c’ è nessun problema, in altre questi si piazzano nei punti strategici e con manifesta deterrenza complicano inevitabilmente il contatto. In generale non posso dire che c’ è tantissima scelta, ma il rapporto rispetto ai turisti è sempre molto favorevole e non è difficile trovare una chica di proprio gusto.

Se la passeggiata non dà subito i suoi frutti, una fermata in qualche bar, per esempio allo storico La Cocinita (da questa primavera non si chiama più così, ma per tutti rimane conosciuta con il vecchio nome) è d’ obbligo. Se anche qui non si trova subito ancora niente di proprio gusto, non resta che aspettare, perché qualcosa di buono probabilmente arriverà a meno di non avere una giornata veramente sfigata (che può sempre capitare per un motivo o per un altro).

Un po’ di chiacchiere con i conoscenti che qui, come in spiaggia si trovano sempre, una Bucanero per te, un refresco per lei e magari per la sua amica, e poi, dopo un po’ di risate e scherzi vari, ad accordi presi una volta accertatisi della sua maggiore età in caso di dubbio (perlomeno dal carnet ufficiale, se poi ci si accorge che questo è falso o contraffatto lasciate perdere), via verso casa, tu davanti e lei 50 metri dietro. Costo per la sessione tardo pomeridiana fra i 10 e i 20 CUC a seconda della prestazione, della durata e delle variabili legate alle circostanze.

cuba

Per la tipica comida di mezzogiorno alla cubana si spendono da un paio di CUC fino a 4-5 CUC compresa la bevuta e mangiando abbondantemente. Nei ristoranti il pesce viaggia tipicamente sui 5-8 CUC, aragosta intorno ai 10 CUC in buona quantità (la qualità è anch’ essa buona ma pur sempre di gusto atlantico e quindi non saporita come la mediterranea).

La rinomata pizzeria Picolo, posizionata nel paese un po’ fuori mano ma raggiungibile comodamente in cocchio è in grado di soddisfare onorevolmente i nostalgici di pizza. Personalmente mi trovo a cenare frequentemente al ristorante la Casa de sta, un buon locale posizionato sul viale principale andando dal centro verso il Guanimar.

Ordinando aragosta, contorni vari e una Bucanero si spendono una dozzina di CUC. Di solito le razioni sono abbondanti e ricordo di essermi sentito spesso a fine cena terribilmente sazio, ma forse tali mie sensazioni sono solo dovute al mio giro vita necessariamente e volutamente tirato. Sconsiglio in generale carne rossa. Del resto è noto che a Cuba la carne rossa è mediamente piuttosto scadente.

La vita notturna di Guanabo si concentra al Guanimar dal mercoledì alla domenica e al Guanabo Club di lunedì e martedì. La prima disco si trova all’ inizio del viale principale sulla sinistra arrivando dall’ Havana e quindi vicino alla spiaggia. E’ raggiungibile a piedi senza grossi problemi (al limite si prende un cocchio per 1 CUC se vi trovate un po’ lontani).

Il prezzo dell’ ingresso senza consumazione ancora alla primavera di quest’ anno era di 3 CUC (5 CUC il sabato e la domenica). Il locale è completamente all’ aperto, di dimensioni generose e con un bel palco dove si esibiscono gli artisti. Il Guanabo Club si trova all’ interno almeno 1 km verso le colline più o meno alla stessa altezza del Guanimar e necessita di un taxi per raggiungerlo comodamente. Ha un costo d’ ingresso di 3 CUC, è di dimensioni più ridotte del Guanimar, all’ aperto, parzialmente coperto e con un bar al chiuso, dotato anch’ esso di palco e frequentato dalle stesse chicas anche se in numero decisamente minore. Personalmente il suo stile da grande cortile di casa coloniale me lo fa trovare un po’ tetro e in genere lo evito organizzandomi gli inizi settimana diversamente a meno che non ci sia in programma uno show di un bel gruppo di ballerine, nel qual caso mi ci posso recare con interesse.

Quasi ogni sera nelle serate al Guanimar o al Guanabo Club vengono messi in scena dei piacevoli spettacoli di balli, o di cabaret o anche di concerti. Nelle serate con ballerine non è difficile agganciarne una di proprio gradimento una volta che ha finito lo show e si è andata a cambiare, soprattutto se si sa agire in maniera opportuna. E’ noto che razza di reggaeton la gran parte delle latine sono mediamente capaci di ballarti sull’ uccello, certe poi non ne parliamo … Trombarsi una ballerina cubana professionista desiderosa di compiacerti e che si muove come un anguilla va addirittura oltre. Quando mi capita, mi confermano regolarmente da oltre vent’ anni la categoria essere sempre ai primissimi posti del mio indice di gradimento.

Le consumazioni al Guanimar e al Guanabo Club ancora quest’ anno costavano 1.5 CUC la birra e 3 CUC i cocktails alcolici. Se, diciamo quando che è meglio, offrite qualcosa ad una chica con la quale siete già quasi in fase di preliminari, non vi fate fregare dai suoi eventuali trucchetti del cazzo che a volte mettono in atto le più furbe in complicità con i baristi.

A costo di essere ripetitivo, ne citerò giusto un paio fra i più classici ma che potrebbero non essere noti ai più. Chi non li conosce ancora prenda nota, gli esperti viaggiatori portino invece pazienza. Quando una chica chiede un Cuba Libre pagato da voi, accertarsi che il barman o la bargirl di turno metta il Ron, altrimenti vorrà dire che la differenza di prezzo se la spartiranno la chica, principalmente, e il suo complice. Quando una chica chiede una birra e non apre la lattina subito davanti a voi e invece si allontana con una scusa dicendo che torna subito (e comunque in genere lo fa veramente), sicuramente se la sta andando a rivendere ad un altro bar della disco.

Di episodi del genere con occhio attento se ne possono osservare e sono sempre fonte di risate e battute bonarie fra quelli che sanno. Bloccare subito quindi le cattive intenzioni con fermezza ma senza drammi, che in fondo sono solo espedienti per sopravvivere e in genere non precludono una buona prestazione. Altro consiglio, direi un altro classico, è di contare sempre bene il resto prima di metterlo via, non tanto per non perdere mezzo Euro, ma per farvi sempre rispettare e non passare per turisti coglioni. Per quel che riguarda altri classici tentativi di truffa ampiamente noti, Guanabo è un posto decisamente mediamente più tranquillo rispetto a tanti altri di Cuba soprattutto con le chicas stanziali. E’ bene comunque sempre prevenire, premunirsi e usare tutta la necessaria prudenza.
Error, group does not exist! Check your syntax! (ID: 3)
Anche nelle discoteche di Guanabo ci potrebbero essere poliziotti in borghese, ma è molto difficile che intervengano con le chicas e danneggiare il business del locale.

I costi di un LT fino a mattina più o meno ben inoltrata sono 25-30 CUC anche da inizio serata all inclusive (i.e. propina e/o eventualmente taxi farneticato da lei come necessario al mattino ma che non prenderà mai). Proponendo 30 CUC ci si porta via qualsiasi femmina nella stragrandissima maggioranza dei casi senza bisogno di dover trattare.

Nel gioco della proposta o dell’ accordo essere sempre assolutamente ben chiari su tutte le aspettative essenziali (cosa si intende per toda la noche, il carnet per il dueno rassicurandola se mai ce ne fosse bisogno che non la registrerà e che le verrà tornato alla mattina, e poco altro).

In aggiunta, sempre come suggerimento magari utile ai più giovani ancora non molto avvezzi ai tanti e vari scenari che si possono presentare, mi potrei anche preoccupare di avere esplicita assicurazione che non sia mestruata dato che a Cuba, come anche in altri posti del terzo mondo, alcune spinte dalla necessità non hanno tutte queste remore a elargire piaceri anche indisposte. In caso di dubbio dirle chiaramente che si mentirosa regresa a casa sin dinero e non lasciarla mai sola in bagno appena arrivati prima della reciproca doverosa doccia.

Dai suoi comportamenti non occorre arrivare a mettere le dita o il naso nella patonza per capire che qualcosa non va, poi ognuno fa come crede se in tal caso basta dedicarsi solo agli altri orifizi disponibili. Ad ogni modo, a prescindere da tutto igiene e rischi compresi, tenere presente che nessuna duena fa festa a dover lavare lenzuola con tracce di sangue.

Dovesse qualche chica che pensa dichiaratamente di essere meglio delle altre sparare o rilanciare un LT a 35 o 40 CUC, si può sempre giocare con l’ interessata per portarla a più mite riflessione se non la sera stessa magari nel peggiore dei casi in quella dopo. La fretta è sempre cattiva consigliera e mai fissarsi con le femmine. La fissazione è l’ anticamera dello zerbinismo e dell’ inflazione dei prezzi.

A Guanabo come a Cuba in generale per default si paga sempre al termine del contratto verbale e volendo si può quasi anche evitare di farne menzione nella proposta o nel gioco della trattativa.

Se la puledra di turno dovesse invece specificare di volere il pagamento prima lasciatela perdere. Dovesse invece chiedere subito il compenso una volta arrivati a casa valutate bene se mandarla via subito perché potrebbe significare che un missile sta iniziando a scaldare il propulsore con obbiettivo il vostro culo.

Non ricordo comunque al momento che a Cuba mi siano mai capitati casi del genere, mentre altrove sicuramente ho memoria di qualche tale situazione. A titolo di menzione faccio presente che anche le pro e le super pro dell’ Havana si fanno pagare dopo, ma con queste ricordarsi sempre di precisare bene sia il numero degli shots che la durata esatta della permanenza nella vostra alcova. Per quel che riguarda i soliti errori da pivelli direi che tanto è già stato scritto a riguardo.

Il taxi fuori dalle disco va preso separatamente nella quasi totalità dei casi. Fuori e dentro la zona ingresso discoteca è pieno di ragazzi che fanno spola con le loro macchine (non solo papponi). All’ esterno dalla disco volendo ci sono anche taxi particular. Di solito tutti chiedono 3 CUC a tragitto all’ interno di Guanabo, ma trattando si spuntano sempre 5 CUC per il viaggio proprio e di quello della ragazza se non addirittura 4 CUC.

Due cose vanno tenute presenti. La prima è di assicurarsi a scanso di equivoci che il tassista abbia capito qual’ è la fanciulla da prelevare (semplice da fare con i ragazzi che stanziano all’ interno della disco nei pressi dell’ ingresso) e viceversa. La seconda è di essere ben chiari che non deve poi con la ragazza arrivare a casa vostra direttamente, ma che deve fare il giro un po’ più largo controllando che la polizia non li segua. Spesso infatti la polizia staziona nei pressi delle disco e può capitare che seguano le macchine con le chicas, magari in combutta con il tassista per poter estorcere una tangente alla chica.

L’ eventualità di un pedinamento è comunque decisamente infrequente, ma potrebbe capitare. E’ prudente quindi premunirsi sempre per il bene della ragazza che vi ha saputo ingrifare a dovere (dopo tre segnalazioni vanno dentro rischiando di rimanerci anche 4 anni e personalmente la cosa mi dispiace per loro anche perché di solito non sono le più scafate e le super pro a pagare), o, se volete, semplicemente per non rischiare di passare la nottata in bianco. Essere sempre chiari di pagare i passaggi dopo entrambi i viaggi e solo a buon esito.

Molte jineteras di Guanabo vengono dall’ Oriente (Matanzas, Camaguey e oltre, ne ho beccate fin addirittura di Guantanamo). Si affittano la loro cameretta o il loro appartamentino con delle amiche e rimangono per qualche mese per poi magari ritornare in seguito una o più altre volte. Le rimanenti arrivano ogni pomeriggio o sera principalmente dall’ interland de L’ Havana, San Miguel in testa a tutti, in bus, in taxi collettivo o con il chulo.

A coloro i quali hanno l’ incomprensibile, a essere gentili, necessità di ricercare a Cuba testardamente prevalentemente bianche risponderei educatamente, ma a fatica, di non andare a Cuba o altri posti del genere che fanno una cortesia. Ad ogni modo a Guanabo la tipologia è variegata con netta prevalenza di mulatte più o meno colorate. La stragrande maggioranza hanno fra i 18 e i 25 anni.

Pur evidenziando che Guanabo non è un paese di grande capienza e quindi in senso assoluto non ci sono tantissime ragazze, da parte mia direi che il ricambio è sempre buono e di materiale nuovo e valido da testare ce n’ è sempre. Parlando quindi di numeri puri di presenze Guanabo non ne ha di grandi.

Tuttavia poiché ciò che conta alla fine a mio avviso è soprattutto il rapporto fra le fighe perlomeno discrete e gli utilizzatori finali, posso affermare che a Guanabo questo rapporto è in genere decisamente favorevole. Per la legge dei grandi numeri, l’ handicap maggiore è inevitabilmente quello ovvio, ossia che trovare la strafiga di livello Salon Rojo top è obbiettivamente molto dura. A parte questa nicchia comunque e più o

meno ovunque molto ristretta di perle rare, il resto direi che possa più che soddisfare anche palati esigenti. Escluderei principalmente solo i perennemente insoddisfatti e gli sfortunati che riescono a malapena a farsi una sola vacanza all’ anno di non più di 15-20 giorni contigui e che magari giustamente o ingenuamente si aspettano di potersi farsi ogni santa notte sempre e solo strafighe diverse.

Per tutti questi, non c’ è altra soluzione a Cuba per andare sul sicuro e senza sforzo che rimanere all’ Havana, cambiare sempre molta valuta e frequentare sistematicamente i noti locali di punta spenna polli.

Per quel che riguarda la qualità media delle prestazioni, ho la sensazione che una mia ipotetica statistica della mia world map personale collocherebbe Guanabo anche all’ interno di Cuba stessa in ottima posizione. Volendo dare valutazioni direi che sono, eccezioni a parte, sempre perlomeno più che buone e con picchi spettacolari. Limitandomi ad analizzare il pay diretto, difficile, anzi direi estremamente difficile rimanere incastrati ingenuamente fra le cosce di un missile, che poi comunque non è mai un vero missile, perché una performance più che sufficiente si riesce a ottenere sempre.

La tipica Cubana cercherà sistematicamente anche a Guanabo di illudervi amorevolmente che siete l’ uomo della loro vita sperando di poterne trarre massimo vantaggio e si darà mediamente ben da fare per soddisfarvi pienamente. Un’ elevata attitudine a farsi montare da sconosciuti rispettando amorevolmente tutti gli accordi valutabile al di sotto del buono si può verificare in una ogni ben oltre dieci, ossia una qualche unità percentuale.

Le probabilità di disappunto anche solo di tale limitate proporzioni sono quindi molto basse, ma non nulle e vanno sempre tenute presenti. Tuttavia, nella malaugurata eventualità che ciò dovesse capitare, il motivo risiederà probabilmente nell’ aver deciso il da farsi frettolosamente abbassando la guardia magari imbambolati dall’ avvenenza e dal sex appeal sapientemente conditi con apparente e affettuosa semplicità e trasgressione.

Inoltre, sarei propenso ad affermare che a differenza di quanto potrebbe accadere in altri inflazionati troiodromi sparsi sul nostro pianeta, l’ eventuale abilissima recitazione di un mezzo missile Guanabense o, estendendo l’ area date le caratteristiche comuni, Cubano, pur anche tecnologicamente ormai aggiornato a questi inizi di secolo non è in generale (ancora) pura subdola malafede della peggiore specie come in un classico missile di altra provenienza.

E tale considerazione può anche essere estesa all’ eventuale inciampo in una super pro dell’ Havana scadente, dato che anche queste forniscono buone prestazioni medie con acuti notevolissimi nei casi più fortunati. La tipica Cubana può cercare di fregarti in mille modi, ma quando tromba salvo eccezioni tromba sempre bene.

Per chi magari spinto da una permanenza prolungata, oppure da comprensibili carenze affettive legate alla giovane o attempata età o da altro, oppure dall’ illusoria ricerca dell’ anima gemella per mettere su famiglia, oppure dalla ricerca di soddisfazioni narcisistiche vacanziere fuori luogo in un posto dal reddito medio pro capite come a Cuba o di rapporti in apparenza meno falsati, e voglia rivolgersi non solo al pay diretto ma anche o bensì a rapporti cosiddetti free, o meglio indipay più o meno conditi, Guanabo vi si presta ragionevolmente bene.

In tal caso la gentil donzella si farà certamente ampiamente da fare per esaurire sempre quanto più possibile le vostre forze anche lamentandosi se dopo qualche giorno non la riuscite più a trombare in continuazione. Ognuno poi farà le proprie valutazioni se il gioco vale la candela in base alle proprie esigenze, desideri e necessità.

Volendo è quindi possibile ridurre anche molto le frequentazioni nei bar o nelle disco per trovare compagnia evitando così di incontrare le più o meno pro e semi-pro (comunque sempre mediamente meno pro di quelle dell’ Havana). In caso non si trovi qualcosa di più che gradito nel paese stesso, basta prendersi in affitto una macchina con autista o anche solo una bici e farsi un giro fuori che qualche buon incontro si può fare senza grosse difficoltà.

In aggiunta c’ è sempre l’ Havana vicinissima che come ben noto durante il giorno è un buon terreno di caccia per chi non gradisce circondarsi o circondarsi continuamente di manifeste meretrici.

Guanabo è dotata solo di un paio di alberghi, il Playa Hermosa nel viale principale quasi di fronte all’ ufficio turistico proseguendo dal Guanimar verso il centro sulla destra e il Miramar in una trasversale centrale del viale Av. 5 di fronte alla stazione dei taxi. Pur non avendovi mai alloggiato, so per certo che il primo, di tipo residence, è chica-friendly senza extra e che l’ acqua della sua piscina viene cambiata ogni morte di papa.

Entrambi gli alberghi sono alquanto criticabili come modernità degli arredi. Tuttavia per chi non ha nessun aggancio in loco con case particular, si può alloggiare lì anche per cifre intorno ai 15 CUC a notte per 1 o 2 notti per cercare poi con calma l’ abitazione particolur di proprio gusto. Accertarsi sempre di avere aria condizionata e acqua calda disponibile e in caso regolarsi di conseguenza.

Un collegamento Internet si trova nell’ ufficio turistico del paese. Rilasciano tessere di mezz’ ora anche cumulabile al costo di 3 CUC. La velocità è quella standard di Cuba ossia bassissima.

I costi delle case particular tipicamente vanno dai 20 ai 35 CUC a notte senza colazione e hanno uno standard medio decisamente buono. In anni recenti trovare problemi a reperire un’ abitazione confortevole è un’ eventualità remota, perlomeno in bassa stagione. Molte case particolar sono grandi e spaziose, dotate di tutte le comodità valide nel contesto di Cuba, hanno anche un ampio giardino sempre ben tenuto e alcune dispongono anche di piscina. Volendo ci sono anche alcune ville decisamente moderne in affitto non solo sulla collina ma anche più vicine al mare.

Per quel che riguarda il chica-friendly delle case particular, direi che probabilmente universalmente non ci sono problemi anche se non ci metterei una mano sul fuoco. Per quel che ne so io è prassi comune per il dueno/a di non registrare ufficialmente le ragazze. Basta dargli il carnet a mano o farglielo trovare sotto la porta della loro abitazione nella proprietà in modo che in caso di ispezione della polizia loro possano agire di conseguenza.

Le chicas non si fanno mai problemi. Personalmente vado da un dueno fidato ormai diventato un caro amico che ha una casa comoda, con piscina e dove sto benissimo, e che si fa sempre in quattro per rendermi il soggiorno il più liscio, confortevole e trombereccio possibile con il solo e comprensibile interesse personale di spingermi a ritornare ancora.

Tra l’ altro chi più di un grande chiavatore come lui può capire che non si va a Cuba solo per fare un po’ di salti sulle onde in catamarano o in kite, altrimenti basterebbe andare a Porto Pollo.

Potete trovare numerosi contatti di case particolur a Guanabo ai website

http://www.amorcuba.com/spiagge_avana.html

e

http://casasdecuba.easycgi.com/Case/PLAYASDELESTEGUANABO/tabid/167/Default.aspx

Cercando in rete se ne possono trovare altri.

Guanabo è relativamente piccola e ci si conosce rapidamente e facilmente. A riguardo dei vari rompiscatole e mendicanti Cubani, si riesce a sopravvivere più che discretamente. Dare sempre poca confidenza soprattutto ai Cubani che parlano Italiano e investire eventualmente un minimo, ma veramente un minimo, di occasionale generosità per il quieto buon vivere senza passare per dei sistematici pirla, tanto alla fine qualche CUC sarà totalmente irrilevante nell’ arco di una vacanza.

In generale valgono tutte le raccomandazioni valide per Cuba ampiamente note, che sappiamo bene essere comunque sempre ben più tollerante alle ingenuità da possibili serie conseguenze rispetto a tanti altri luoghi dell’ America Latina, dell’ Africa sub-sahariana e non e dell’ Europa stessa.

Concludendo, una nota finale sul turismo di passaggio e semi-residenziale. A Guanabo le maggiori presenze numeriche sono Canadesi, soprattutto d’ inverno, e Italiane e ci sono molti pensionati.

Giovani diciamo intorno ai 25-30 anni, magari alle prime presenze a Cuba, tendono a trascorrervi al più solo qualche giorno per poter vedere così varie località dell’ isola nell’ arco della vacanza per poi magari soffermarsi maggiormente in un futuro nelle loro 2 o magari 3 preferite. Fra i semi-residenti Italiani di Guanabo vorrei menzionare un personaggio formidabile, di quelli che se ne incontrano veramente raramente pur anche viaggiando molto e nei contesti più disparati. E’ un signore che quest’ anno ha compiuto 92 anni del quale ovviamente non faccio nome, che dopo aver viaggiato e lavorato per 50 anni in tutto il mondo, da almeno vent’ anni trascorre a Guanabo svariati mesi all’ anno, viaggiando per il resto del tempo sempre da solo fra Indocina, Indonesia, Italia e lo stato europeo dove risiede.

E’ assolutamente straordinario, lucido e arzillo nonché, per quel che ne so io, sempre e sempre stato corretto come codice di comportamento, fattore per me assolutamente essenziale. Una persona in condizioni psicofisiche come tutti noi potremmo solo sognare di arrivare alla sua età, anche se forse di fenomeni del genere se ne è perso lo stampino ormai da tempo.

Questo caro signore non leggerà certo le pagine di GT, magari forse solo un nipote, ma gli vorrei augurare ugualmente semi-pubblicamente un’ ulteriore lunghissima vita, una vita che lui ha così ben capito come vivere alla grande senza necessità di aver dovuto per forza fare soldi a palate.

guanabo cuba mare

Lascia un commento

Traduci »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: